Clienti e Spesa Sotto Casa: ci eravamo tanto amati

In Italia un supermercato su cinque è ancora un piccolo negozio al di sotto dei 600 metri quadri, gestito direttamente dal proprietario che la mattina alza la saracinesca e la sera fa la conta del cash. E sono anni ormai che queste strutture conoscono una crisi che ne decreta inesorabilmente la chiusura a centinaia ogni anno. Questo non significa…

Bonativo: Una Startup che fa leva sui Consumi Locali

Per chi arriva dal piccolo paesello di provincia non sembrerà tanto strano acquistare e consumare i prodotti freschi della propria zona, ma sappiamo bene che per chi vive in città diventa quasi un’utopia potersi approvigionare dei prodotti locali, a meno che non si sia disposti a farsi una levataccia per andare al mercato più vicino alle…

SUD d’Italia: terra di conquista per i Discount

Gli storici retailer inglesi, Tesco & Co, vivono da qualche anno un forte calo nei fatturati legato all’erosione di quota di mercato per opera dei Discounter Lidl e Aldi che riscuotono ormai grande interesse presso il consumatore Britannico. Negli Stati Uniti invece Aldi ha pianificato di raddoppiare il numero dei suoi negozi entro il 2018…

Diageo sfida Heineken e SabMiller nei paesi in via di sviluppo

In Italia Diageo è meglio conosciuta per Pampero e Zacapa. Negli Stati Uniti vende enormi quantità di Smirnoff. È un gruppo multi brand del comparto spirits che come tutte le aziende del settore è costretta ad adattarsi ai consumi locali, molto variabili per questioni storiche, legislative e anche religiose. Uno dei mercati più importanti per…

Drone delivery, si complicano i piani di Amazon

Se n’è parlato tanto. Di come a breve avremmo ricevuto la spesa a casa consegnata da un facchino volante automatizzato, un drone appunto. Amazon, Google e Ups avevano subito fiutato l’affare lanciandosi nello sviluppo dei mezzi e ipotizzando modalità di funzionamento e piano commerciale. L’idea di fondo sta nel consegnare in tempi rapidi, anche entro…

Cina: Non solo brand, ora Fake anche delle insegne occidentali

Inizialmente erano i brand dell’abbigliamento, come Nike o Adidas, i più sotto tiro dalla abile esperienza cinese di riproduzione e copia carta carbone. Hanno iniziato ad arrivare in occidente stipati nelle stesse navi porta container con cui viaggiavano i capi originali. In occidente però la maggior parte dei consumatori ancora storce il naso se l’etichetta…

Carrello della spesa 2.0: la geo localizzazione del cliente su punto vendita

Cambridge Consultants, una società inglese attiva nella ricerca sulle più disparate tecnologie, ha ideato un dispositivo che consente di tracciare costantemente la posizione del consumatore all’interno del punto vendita. In parole povere si tratta di un sensore radio installato sul carrello che trasmette la propria posizione via Bluetooth ad un ricevitore che archivia l’informazione. Il…

Vendite Abbigliamento: Più bassa è la temperatura e più alto è lo sconto!

Mark’s, una catena di abbigliamento Canadese, specializzata in capi termici contro il pungente freddo nord americano, si è inventata una meccanica promozionale alquanto singolare, capace senza dubbio di attitrare l’attenzione del consumatore. Da qualche giorno infatti viene proposto uno sconto legato alla temperatura esterna, che come sappiamo in Canada va abbondantemente sotto zero. Una temperatura…