UGC: come i Brand Retail più forti fanno leva su contenuti generati dal basso

ugc3

UGC, ovvero User-generated Content. I contenuti dal basso, quelli creati dai consumatori o da influencers che attraverso l’interazione social condividono momenti della propria vita legati al Brand.

Fino a pochi anni fa la strada maestra per rendere il proprio Brand iconico era una campagna Televisiva o un testimonial d’eccezione riconoscibile dalla grande massa. Oggigiorno invece il canale a più rapida crescita nelle operazioni di Brand Building sono i social con l’web e sono molti i Brand che optano per collaborazioni con soggetti meno blasonati dei classici testimonial, ma molto più vicini al prodotto e alla merceologia interessata, quasi sempre blogger o influencer a tema.

Gli UGC stanno rapidamente diventando la base per l’iconicità dei Brand. La credibilità del parere di un consumatore qualunque sta acquisendo rapidamente forza, per via della capacità del web e dei social di raggruppare e amplificare la voce di persone fino a qualche tempo da afone alla massa. Oggi giorno chiunque può dire la propria se è scontento di un bene o un servizio. E sono in molti che sentiranno la sua voce se utilizzerà i canali giusti.

Al tempo stesso sono molti anche i consumatori appassionati e fedeli ad un Brand disposti a spendersi personalmente per quell’icona, dedicandovi il proprio tempo, la propria credibilità e soprattutto momenti della propria vita da condividere con i partecipanti alla community del Brand.

I principali Brand Retail al mondo si sono già mossi su questa strada, cercando di canalizzare quella passione e creatività della propria base.

Starbucks: #Witecupcontest

white-cup-contest

Starbucks è un Brand che si distingue nella capacità di coinvolgimento dei propri consumatori a progetti di creatività e creazione di contenuti.

Nel 2015, Starbucks ha lanciato il suo ‘incontriamoci da Starbucks‘. Campagna globale in cui ha coinvolto 53 cineasti nelle riprese all’interno di caffetterie Starbucks in cui venivano riprese scene di interazione tra amici, coppie, genitori e figli. Si è arrivati a realizzare un Film globale che toccava 28 paesi, pubblicato su Youtube, Vimeo e altri canali video-social. Il progetto ha scatenato 91 milioni di reazioni social, facendo parlare del Brand e veicolando il messaggio che Starbucks non è solo Caffé, ma relazione e svago.

Recentemente, la marca di caffè ha scatenato di nuovo l’attenzione dei propri clienti con la #whitecupcontest, dove gli utenti sono stati invitati a disegnare i nuovi bicchieri.

In questa campagna, Starbucks ha invitato i consumatori a ridisegnare i bicchieri storici dell’azienda per realizzare delle limited editions. La partecipazione del pubblico è stata incredibile, con milioni di contenuti foto e video generati su vari social, come Facebook, Instagram, Twitter e Youtube.

Va chiarito che in entrambi i casi non ci sono premi milionari in palio. I consumatori partecipano perché credono nel Brand e si sentono stimolati dalla dinamica individuata dall’azienda.

Sephora: influencers per innescare nuovi UGC

sephora-infl

Sephora è uno dei casi di successo di come si possano utilizzare degli Influencers attivi solo su social per innescare una moda nella massa.

Sephora ha infatti reclutato decine di influencers di media taglia attivi sui social più young, come Instagram e Snapchat per creare dei contenuti con protagonisti i prodotti della catena Francese. Gradualmente anche gli influencers più piccoli, per emulazione, hanno cominciato a produrre contenuti simili, sempre ad oggetto Sephora. Di li in poi il passo è stato breve e oggi tutta la comunità di consumatrici più giovani di Sephora posta regolarmente le proprie sedute di Make Up.

Basta andare su Instagram e digitare l’hashtag #Sepora per visualizzare oltre 4 milioni di contenuti generati da utenti qualunque.

Lego: il caso cover per Iphone

Anche Lego ha lanciato, in collaborazione con Belkin, una campagna UGC. Ha infatti realizzato delle cover per Iphone e Ipad provviste dei classici incastri dei mattoncini Lego.

Da li ha chiesto, tramite feste a tema destinate ai propri fan più accaniti e attivi su web, di creare e proporre idee di supporto o semplicemente decoro al proprio smartphone, usando le normali costruzioni che tutti conosciamo.

Da li la campagna si è diffusa alla restante Community di appassionati Lego e anche in questo caso la reazione è stata entusiasta.

Quindi, in ogni caso, attraverso campagne UGC è possibile ottenere un’elevata quantità di contenuti (foto, video, di testo) in cui il Brand è protagonista, a costi irrisori ma soprattutto con una credibilità e una forza data dal fatto che i testimonial sono i consumatori stessi o persone a loro molto vicine.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...