Fenomeno Costco..ma chi è Costco?

In molti parlano di Costco come il reale modello americano di ipermercato innovativo. È osannato dai sindacati come l’anti Walmart. E i clienti gli sono fedelissimi, un po’ come quelli di Ikea aspettano le nuove campagne di stagione e vanno li periodicamente con l’intento di perderci 4 o 5 ore dentro.

Nel caso di Costco stiamo però parlando di un Ipermercato, che vende Coca Cola, Nutella e Vini. Come può essere così interessante da spingere i suoi clienti ad essere i più fedeli nel mondo retail?

Per vederne uno mi è toccato andare oltre manica, dato che in Europa sono presenti solo in UK. Innanzitutto entrarci non è stato facile: è riservato ai soci, e senza tessera non entri, esattamente come i nostri cash and carry.

Una volta dentro doccia fredda..
Si tratta di un classico magazzino grezzo, stile metro, altissimi scaffali con scorta fino in cima e pavimento industriale. Nulla di interessante come primo impatto. A guardare i carrelli però ogni cliente aveva si e no un migliaio di euro di spesa a bordo.

Allora mi sono soffermato sull’offerta. Innanzitutto i formati..tutti large, stile cash and carry, anche se in questo caso i clienti sono famiglie. I prezzi, molto aggressivi, sono invece sicuramente garantiti dai ridotti costi di caricamento (tutto a pallet), dai costi di pubblicità (nulli) e dalla massa critica (ogni negozio di costco fattura quasi 200 mio di euro all’anno). Notevole l’assortimento di vini, con una marca propria molto profonda e nella vetrinetta bottiglie da 1000, 2000 euro. Sembra che Costco sia il più grande venditore di vini al mondo. Interessante inoltre il no food, gestito solo a spot per un breve periodo di tempo in cui si fa fuori uno stock acquistato chissà dove a prezzi ridicoli. In quel momento vendevano piscine (non quelle gonfiabili), postazioni giochi da giardino e gioielli.

Capitolo personale. Sicuramente preparato e cortese. No file da nessuna parte. Sembra sia l’azienda con il salario medio più alto tra i retailer americani (l’opposto di Walmart).

Ok, non dico di essere diventato un fanatico di Costco ma devo riconoscere che mi ha convinto. E se arrivasse anche qui da noi? Mah.. l’italia è una brutta bestia per gli ipermercati, mi sa tanto che avrebbero la strada in salita. E poi, quante bottiglie di vino da 2000 euro potrebbero vendere..che sò, a Genova?

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...